Skip to content

Strategie del Texas Holdem: Il metodo Hutchison per le mani di partenza

by Poker Texas on January 9th, 2011

Come scegliere le mani di partenza nel Texas Holdem poker: il metodo Hutchison

l”Hutchison Point System per il Texas Holdem è un ottima guida per iniziare a selezionare la mano di partenza. Mentre l’apprendimento di questo sistema non vi farà diventare i favoriti delle prossime World Series of Poker, sarà sicuramente utile per dare al nuovo giocatore di Texas Holdem un’idea del valore delle carte private con cui vale la pena di giocare.

Perché è importante? La principale ragione per cui i giocatori di poker perdono del denaro è che giocano troppe mani. Questo sistema limita il numero di carte private con cui giocare una mano di Texas Hold’em eliminando tutte quelle combinazioni di carte che hanno poche probabilità di successo. Anche se questa guida non ti aiuterà, in molti aspetti dell’Holdem, compresi flop, turn e river, consentirà di semplificare il processo di selezione delle carte private. Questo, a mio parere è la più grande sfida per i nuovi giocatori al gioco, e il metodo Hutchison è un ottimo modello per la sezione della strategia iniziale.

Hutchison Point System

Dopo aver ricevuto le vostre due carte private, assegnate i seguenti valori:

Asso = 16 punti

Re = 14 punti

Queen = 13 punti

Jack = 12 punti

Dieci = 11 punti

Tutte le altre carte valgono il loro “valore nominale.” (Vale a dire 5 di cuori vale 5 punti, etc)

Qualificazioni supplementari:

Coppia = 10

Dello stesso seme = 4

giochi a scala = 3 (es. 9-10, o Jack-Queen. N. lacune.)

Un intervalllo tra carte = 2 (cioè Jack-King)

Due intervalli tra carte = 1 (cioè Jack-Ace)

Legenda:

Se il totale è:

30 ; carte Premium, che possono essere giocate da qualunque posizione, se non ci sono rilanci.

27; queste carte possono essere giocate dalla posizione di mezzo o arretrata, a condizione che non ci siano rilanci.

25; dovrebbe essere giocate solo dalle ultime posizioni, se non ci sono stati rilanci.

Per aumentare o chiamare un rilancio, si dovrebbe avere un punteggio totale di:

34 + in una posizione iniziale

31 + In posizione intermedia

29 + in posizione arretrata

Esempi

A-A: Sarebbe 16 16 per i due assi, e un ulteriore 10 per il loro essere una coppia in mano per un totale di 42 punti. Ovviamente forte e giocabile!

Q-J : 13 + 12; un totale di 32. Si potrebbe chiamare il big blind con questa mano in qualsiasi posizione, ma se c’è un rilancio, si deve solo chiamare dalle ultime posizioni.

10-6 stesso seme: 11 + 9 per le carte, 4 stesso seme = 24 punti. passare! Questo è un esempio perfetto di una mano che i giocatori all’inizio vedono, sperando in un colore, ma rimarranno quasi swempre delusi

Hutchison Statistiche

Il creatore di questa formula prevede che in simulazioni, su 30 mani questo metodo ha dato una tasso di vittoria del 17% in una partita dove ogni mano si gioca fino al river.

In conclusione, si deve notare che il gioco del Texas Holdem è estremamente complesso, e una semplice formula come questa di certo non rende giustizia a tutte le altre variabili che determinano la vittoria e la sconfitta giocatori. Ma , data la complessità del gioco, non può essere non sottolineato abbastanza che il primo errore che fanno i principianti è giocare troppe mani. Se avete perso del denaro finora gicoando a Texas Holdem, questo è quasi certamente alla radice del problema!

ARTICOLI CORRELATI

No comments yet

Leave a Reply

Note: XHTML is allowed. Your email address will never be published.

Subscribe to this comment feed via RSS