Skip to content

Imparare a Gestire il Pot nel Poker Texano

by Poker Texas on June 21st, 2013

Una delle cose più difficili da fare nel Texas hold’em è imparare a gestire il pot (piatto) e che molto spesso i giocatori alle prime armi sottovalutano ma che in realtà è fondamentale come insegnano i campioni di questo gioco.
Imparare a calcolare le probabilità può sembrare all’inizio una cosa per geni o persone particolarmente portate per la matematica, invece è una cosa alla portata di tutti e fondamentare per diventare un bravo giocatore di Texas hold’em.
La prima cosa da considerare, che può sembrare anche scontata è quella che all’aumentare del Pot aumenta anche la difficoltà nel prendere le decisioni per il fatto di avere maggiori possibilità di ritrovarsi davanti giocatori più esperti e con maggiori capacità.
La seconda cosa da fare è quella di non giocare troppo se in mano non si hanno carte adatte. Nel poker online potreste utilizzare anche le tecniche di bluff anche se non siete bravi a nascondere le espressioni, visto che nessuno potrà vederle . Cosa completamente diversa per quanto riguarda invece le partite live, dove è meglio saper controllare le proprie espressioni per non lasciare un notevole vantaggio ai vostri avversari.
Perciò se in mano avrete una coppia con un kicker che non sia da A a Q, la cosa migliore da fare solitamente è Check ed evitare di rilanciare per non alzare troppo il Pot con una mano non ottimale.
Discorso diverso se in mano avrete coppie di valore come AA. KK oppure QQ. In questo caso la strategia giusta da utilizzare potrebbe essere quella di effettuare un raise per cercare di far crescere il Pot e sfruttare al massimo le vostre carte.
Ovviamente nessuna tecnica può essere infallibile, la cosa migliore da fare è sempre quella di non perdere la calma anche davanti a diverse sconfitte. Ripensare alle mani appena terminate vi porterà a distrarvi e commettere errori. Se state giocando online e non riuscite a calmarvi prendete una pausa oppure smettete di giocare, il vostro conto vi ringrazierà.

ARTICOLI CORRELATI

  • NESSUN ARTICOLO CORRELATO
No comments yet

Leave a Reply

Note: XHTML is allowed. Your email address will never be published.

Subscribe to this comment feed via RSS