Skip to content

Consigli sul poker e strategie vincenti nel Texas Hold’em

by Poker Texas on December 7th, 2010

Concetti base del Texas Hold’em poker per giocare meglio e vincere di più

Questa breve guida vuole essere una sorta d’infarinatura per ogni giocatore di Texas Hold’em poker agli inizi della sua carriera. Gli elementi di strategia che seguono sono molto generali e si applicano anche ad altri tipi di poker.
Interi libri possono essere riempiti con consigli e strategie sul poker, ma quelli elencati di seguito sono consigli di base su cui ogni giocatore dovrabbe cercare di costruire il proprio gioco. È necessario applicare questi principi, per aver successo nel poker online.

Ecco alcune virtu e comportamenti che rendono un gioctore bavo e vincente:

  • Pazienza
    Nel gioco del poker, pazienza = soldi. La pazienza come virtù nel poker significa semplicemente saper attendere una buona mano di partenza prima di buttare i soldi nel piatto. Un buon giocatore di poker gioca solo circa il 20-30% delle mani totali di una partita. Ciò significa che nel 70% delle occasioni passerà la mano e guarderà qualcun altro vincere il piatto. Se questa attesa è troppo snervante per voi, fareste meglio a prendere in seria considerazione di abbandonare al poker e iniziare a giocare alle slot machine.
    La selezione dei punti con cui aprire o giocare (chiamata in gergo starting hands) è il fattore principale che determina se siamo dei giocatori vincenti o dei perdenti. Identificare un certo numero di punti ben precisi con cui giocare è molto importante. Vi daremo qualche buon esempio più avanti, ma il concetto principale è che se non si ha una buona strategia iniziale, ovvero se non si hanno le idee chiare su quali punti giocare e quali invece abbandonare, è il momento di iniziare a prendere in considerazione questo aspetto importantissimo del poker.
    Nel frattempo, se avete già giocato a poker online e vi accorgete che state perdendo dei soldi, date un’occhiata alle statistiche che la maggior parte delle poker room calcolano. Controllate la statistica relativa alla vostra percentuale di flop giocati. Se supera il 30%, è probabile che avete identificato l’origine del problema.
  • Essere aggressivi
    Una volta che si hanno le carte giuste in mano bisogna giocare in modo aggressivo! Avete passato per un sacco di mani e finalmente vi trovate davanti una bella coppia d’assi, dovete massimizzare il profitto di questa mano perché non si sa quando vi ricapiterà un’occasione del genere.
    Se avete la mano migliore, scommettete alto e cacciate i giocatori più deboli dalla mano. Molti nuovi giocatori commettono l’errore di giocare questi assi lenti, con lo slow play, ovvero permettendo ad altri di vedere le carte del flop gratis o a basso costo, finché qualcuno non ha un colpo di fortuna e finisce per chiudere la mano migliore.
    Farte pagare gli avversari per giocare quando avete un buon punto in mano.
    Dovete spaventare gli avversari ogni volta che scommettete facendogli capire che saranno costretti a mettere più soldi nel piatto, per vedere le carte in comune. L’unica eccezione a questa potrebbe essere quando avete la mano migliore in assoluto, allora è giusto provare a costruire il piatto da lasciando che anche gli altri avversari rimangano in gioco e magari ottengano qualche buona carta che li invogli a restare in partita fino alla fine e quindi a pagare tutte le scommesse.
    Non sopravvalutate mai la forza della vostra mano permettendo alle persone con mani inferiori di batterci nel River perché non avete puntato abbastanza nelle scommesse precedenti. É molto meglio rubare solo i bui , che puntare una fortuna nel piato fino al river, solo per scoprire che qualcuno che avrebbe passato se aveste giocato in maniera più aggressiva, vi ha battuto.
    Anche in questo caso, le statistiche sono utili qui. Guardate le percentuali dei vostri call” “raise” e “fold”. I “fold” dovrebbero essere al primo posto, seguiti dai raise e poi dai call. Se sei abbastanza sicuro di avere la mano migliore al momento, rilancia. Se credi di essere battuto passa la mano. L’unica volta che si dovrebbe fare call o check è quando si sta cercando l’incastro per chiudere un colore o una scala, o si sta vedendo il bluff di un avversario.
  • Immagine al tavolo conservativa
    Immagine al tavolo è molto importante, ma è anche qualcosa a cui molti principianti non pensano. Si dovrebbe riuscire a costruire una reputazione nei tavoli da poker tavola che dice: “Questo giocatore gioca buone carte!”Ma come si fa? In primo luogo, semplicemente giocando buone carte, come mano di partenza. Gli altri giocatori devono vederti buttare via le carte spazzatura, e vincere con buone mano di partenza. In secondo luogo, non bluffare troppo presto! Se si ottiene la reputazione di persona che bluffa spesso, la gente vedrà il tuo bluff il 100% delle volte, con la certezza di battervi!
    Lavorate su una reputazione da giocatore “solido”, e vedrete che quando deciderete di bluffare, la gente passerà la mano, con la convinzione che voi abbiate carte migliori.
  • Studiate gli altri giocatori
    Non fare l’errore di farvi prendere troppo solamente dalle vostre carte, èperchè in questo modo non riuscirete ad osservare le azioni degli altri giocatori.
    Quali sono i loro requisiti di mano di partenza? Hanno puntato in maniera aggressiva o fanno call anche con mani forti? Hanno mai bluffato? Su che carte stanno scommettendo?
    Nel poker la capacità di osservare, di elaborare e e di decodificare tutte queste informazioi è una delle qualità migliori di un giocatore e può fargli vincere moltissimi soldi.
    Visto che dovete passare la mano il 70% delle volte, avrete molto tempo per studiare e osservare i vostri avversari. Non estraniatevi dal gioco…. aprite bene gli occhi e imparate qualcosa degli altri giocatori mano dopo mano, vi sarà molto utile quando li affronterete testa a testa.
  • Studiate il vostro gioco
    Il fatto che stiate leggendo questa pagina web significa che siete sulla strada giusta. La strategia si leggerà nelle le pagine di questo sito web sono i miei propri sistemi, presi da libri che ho letto, da siti che ho visionato attentamente e dalla mia personale esperienza di gioco. Continuare a fare i compiti, e otterrete i dividendi al tavolo da poker. Praticamente tutti i giocatori che vedete al World Series of Poker hanno scritto articoli o un libro sul loro stile di gioco. Un buon libro del tuo giocatore preferito è un investimento utile.
  • Sapere quando smettere
    I giocatori di poker hanno un termine per quando un giocatore è diventato incapace di giocare un buon poker perché è sopraffatto dalle emozioni. Lo chiamano “tilt.” Molte cose possono essere la causa di un tilt di un giocatore. La fatica e la frustrazione per citarne solo un paio. Se vi sentite stanchi, o avete già fatto diverse bad beat e vi sentite frustrati, potrebbe essere saggio smettere di giocare o almeno fare una pausa! È necessario avere la mente completamente efficiente per concentrarvi sulla partita di poker.
  • Scegliere il tavolo giusto
    Non entrate in una partita con un limite più elevato, perché gli altri tavoli sono tutti pieni. Non entrare in un gioco in cui vi sentite che sarete voi i polli da spennare. La situazione ideale è una tavolo in cui si ha dimestichezza con i limiti di puntata, e si sa di essere uno dei migliori giocatori seduti. Se avete la sensazione di essere l’anello debole di un tavolo alzatevi immediatamente e cambiate partita. Attendete pazientemente su una tavolo in cui è sapete di essere competitivi e cominciate a giocare le vostre chip.
  • Considerate il bankroll
    Il vostro bankroll stabilisce dove ovreste giocare. Se non avete fondi sufficienti per un tavolo, non sarete in grado di sopravvivere ad una serie di brutte carte nella fase iniziale, e potrete finire al verde. Qual’è la cifra sufficiente? Preferibilmente, in un tavolo di Texas Hold ‘em con molta azione, si dovrebbero avere almeno 100 puntate minime. Ciò significa avere 100 dollari in un tavolo con puntate limitate a $ 1 / $ 2. Nel 7 Card Stud invece , si dovrebbe avere almeno 40 volte la puntata minima. Idealmente, bisognerebbe mantenere almeno 20 volte la puntata minima sul tavolo. Perché cosè tanto? Perché una delle sensazioni peggiori del mondo è quella di averei 4 Assi genere, ed non avere abbastanza soldi per puntare. Hai vinto un piatto da 5 dollari, mentre una persona con una coppia di jack vince un piatto da 200$. Tenete sempre i soldi sul tavolo in modo che quando la grande mano viene, potete scommettere in modo aggressivo!
  • Non Giocatevi i soldi dell’affitto!
    In primo luogo, se siete abbastanza sciocchi da fare questo, non siete probabilmente dei bonui giocatori di poker, e perderete tutti i vostri soldi. In secondo luogo, è provato che i giocatori che non hanno molto in gioco in una partita di poker giocano peggio ed in maniera efficacie. Chiaramente se rischiate molti dei vostri soldi al tavolo da gioco la tensione si fa sentire e potrebbe giocarvi brutti scherzi.  È semplicemente un blocco emotivo che non vi farà giocare bene. Si possono fare un sacco di soldi dal gioco del Texas Holdem poker, ma bisognerebbe sempre finanziare il bankroll con denaro extra o con altre vincite;
  • Avere un approccio olistico
    I vostroi risultati nel Poker non dovrebbero mai essere misurati nelle singole partite.ma bisognerebbe considereare i risultati in un’ottica di medio-lungo periodo. Se hai vinto 100 dollari stasera, ma hai perso 500 dollari la scorsa notte, non siete a 100 dollari … siete sotto di $ 400, così come se avete perso 70 dollari questa sera, ma avete vinto 200 dollari la scorsa notte, siete sicuramente sopra di 130 dollari.
    Registrare le vittorie e le sconfitte perchè anche i gioccatori migliori hanno dei crolli ma riescono sempre a rialzare la testa ed a vincere ancora più di prima

ARTICOLI CORRELATI

No comments yet

Leave a Reply

Note: XHTML is allowed. Your email address will never be published.

Subscribe to this comment feed via RSS